Celgene Ematologia
Janssen Oncology
Ematologia Amgen
GSK Ematologia

Effetto della strategia iniziale di trattamento sulla sopravvivenza in pazienti con linfoma di Hodgkin in stadio avanzato


Sono disponibili diverse strategie di trattamento per gli adulti con linfoma di Hodgkin in stadio avanzato, ma gli studi che hanno valutato due alternative terapeutiche che rappresentano lo standard di trattamento ( dose incrementata di Bleomicina, Etoposide, Doxorubicina, Ciclofosfamide, Vincristina, Procarbazina e Prednisone [ BEACOPP rinforzata ] e Doxorubicina, Bleomicina, Vinblastina e Dacarbazina [ ABVD ], non erano sufficientemente potenti per determinare le differenze nella sopravvivenza generale.

Per guidare le decisioni terapeutiche in questa popolazione di pazienti, sono state portate a termine una revisione sistematica della letteratura e una meta-analisi network per identificare la migliore strategia iniziale di trattamento.

Sono stati valutati gli studi controllati pubblicati nel periodo1980-2013, che hanno valutato la sopravvivenza generale in pazienti con linfoma di Hodgkin in stadio avanzato trattati con BEACOPP basale, BEACOPP rinforzata, varianti BEACOPP, ABVD, C[M]OPP ( Ciclofosfamide [ Mecloretamina ], Vincristina, Procarbazina e Prednisone ), regimi di chemioterapia ibridi o alternati con ABVD come base ( ad esempio COPP/ABVD, MOPP/ABVD ) o Doxorubicina, Vinblastina, Mecloretamina, Vincristina, Bleomicina, Etoposide e Prednisone in combinazione con radioterapia ( regime Stanford V ).

I dati sono stati aggregati.

Sono stati riportati i risultati relativi al regime ABVD.

L’esito primario era la sopravvivenza generale.

Sono stati identificati 75 articoli per un totale di 14 studi eleggibili. Questi studi hanno valutato 11 diversi regimi terapeutici in 9993 pazienti, per un follow-up di 59 651 anni-paziente.

In totale, 1189 pazienti sono deceduti e il follow-up mediano è stato di 5.9 anni ( intervallo interquartile IQR 4.9-6.7 ).

Gli studi inclusi nell’analisi erano di alta qualità metodologica e l’eterogeneità tra gli studi è risultata trascurabile.

La sopravvivenza generale è risultata più alta per i pazienti trattati con 6 cicli di BEACOPP rinforzata ( hazard ratio, HR=0.38 ).

Rispetto a una sopravvivenza a 5 anni dell’88% per ABVD, il beneficio di sopravvivenza per 6 cicli di BEACOPP rinforzata è stato pari al 7%, che equivale a una sopravvivenza a 5 anni del 95%.

I dati singoli ricostruiti di sopravvivenza hanno mostrato che, a 5 anni, il regime BEACOPP rinforzato, ha mostrato un vantaggio del 10% rispetto al regime ABVD nella sopravvivenza generale.

In conclusione, il regime a base di 6 cicli di BEACOPP rinforzato migliora significativamente la sopravvivenza generale rispetto al regime ABVD e ad altri regimi e di conseguenza è stata raccomandata questa strategia di trattamento come standard di cura per pazienti con accesso a terapie di supporto adeguate. ( Xagena2013 )

Skoetz N et al, Lancet Oncol 2013; 14: 943-952

Emo2013 Onco2013 Farma2013


Indietro