Gastroenterologia.net
Neurologia
Reumatologia

Morbilità e mortalità tardiva nei pazienti con linfoma di Hodgkin trattati in età adulta


I pazienti sopravvissuti a linfoma di Hodgkin ( HL ) trattati in età adulta sono a rischio per gli effetti tardivi della terapia.
L'impatto della tarda morbilità e mortalità negli adulti sottoposti a trattamento per il linfoma di Hodgkin rimane tuttavia non completamente caratterizzato.

Uno studio clinico di prima linea condotto su 746 adulti trattati in un unico Centro dal 1975 al 2000 si è posto l’obiettivo di determinare lo stato vitale e le cause di morte per i pazienti deceduti.

I pazienti ancora in vita hanno completato un questionario dettagliato atto a definire la propria condizione di salute fisica e mentale.
Un punteggio di gravità ( gradi 1-4, da lieve gravità a pericolo di vita o disabilità ) è stato assegnato alle condizioni autonomamente riportate.

Durante un follow-up mediano di 22 anni, 227 dei pazienti ( 30.4% ) sono deceduti. 107 delle morti ( 47.1% ) erano riconducibili a linfoma di Hodgkin, mentre 120 decessi ( 52.9% ) erano riconducibili ad altre cause, comprese seconde neoplasie primarie ( n = 52 ) e malattie cardiovascolari ( n = 27 ) .

Nel corso della durata del follow-up, il rischio di morte per tutte le cause ed il rischio di morte specifico per seconde neoplasie primarie si sono mantenuti superiori rispetto alle previsioni ottenute dai dati normativi.

Tra i sopravvissuti, i dati delle indagini di tarda morbilità erano disponibili per 238 pazienti ( 45.9% ).
Il 94.1% dei pazienti intervistati ha riportato almeno un evento di morbilità ed il 47.5% dei pazienti ha riferito almeno morbilità di grado 3 o 4; il 20.2% dei pazienti ha riportato due o più morbilità di grado 3.

Le morbilità comunemente riportate comprendevano: disturbi cardiovascolari ( 54.6% ), del sistema endocrino ( 68.5% ), polmonari ( 21.4% ) e neoplasie secondarie non-fatali ( 23.1% ).
Ansia, depressione e timore di recidive sono state frequentemente riportate.

All'interno di un'ampia coorte di pazienti trattati per il linfoma di Hodgkin con un esteso follow-up, il rischio di mortalità tardiva per cause diverse dal linfoma e la prevalenza di morbilità medica tardiva sono risultati elevati.
Sono quindi necessarie linee guida per la prevenzione, lo screening e la gestione degli effetti tardivi nei pazienti adulti sopravvissuti a linfoma di Hodgkin. ( Xagena2015 )

Matasar MJ et al, J Natl Cancer Inst 2015; 107 (4): djv018 doi: 10.1093/jnci/djv018

Onco2015 Emo2015



Indietro