Bringhen - Mieloma
Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Passamonti: Macroglobulinemia di Waldenstrom

Adattamento del trattamento guidato da PET-CT nel linfoma di Hodgkin avanzato


È stata testata la tomografia a emissione di positroni - tomografia computerizzata ( PET-CT ) come misura di risposta precoce alla chemioterapia al fine di guidare il trattamento per i pazienti con linfoma di Hodgkin avanzato.

I pazienti con nuova diagnosi di linfoma classico di Hodgkin avanzato sono stati sottoposti a scansione PET-CT basale, hanno ricevuto due cicli di chemioterapia ABVD ( Doxorubicina, Bleomicina, Vinblastina e Dacarbazina ), e quindi si sono sottoposti a una scansione PET-CT ad interim.

Le immagini sono state riviste con l'utilizzo di una scala a 5 punti per i risultati di PET.
I pazienti con risultati negativi alla PET dopo due cicli sono stati assegnati in modo casuale a continuare ABVD ( gruppo ABVD ) o a omettere Bleomicina ( gruppo AVD ) dal ciclo 3 al ciclo 6.
Quelli con risultati positivi alla PET dopo due cicli hanno ricevuto BEACOPP ( Bleomicina, Etoposide, Doxorubicina, Ciclofosfamide, Vincristina, Procarbazina e Prednisone ).

La radioterapia non è stata raccomandata per i pazienti con risultati negativi alle scansioni intermedie.

L'esito primario era la differenza nel tasso di sopravvivenza libera da progressione a 3 anni tra i gruppi randomizzati, con un confronto di non-inferiorità per escludere una differenza di 5 o più punti percentuali.

In totale sono stati registrati 1.214 pazienti; 937 pazienti su 1.119 ( 83.7% ) che hanno subito una scansione PET-CT ad interim in base al protocollo hanno presentato risultati negativi.

Con un follow-up mediano di 41 mesi, il tasso di sopravvivenza libera da progressione a 3 anni e il tasso di sopravvivenza globale nel gruppo ABVD sono stati, rispettivamente, pari a 85.7% e 97.2%; i tassi corrispondenti nel gruppo AVD sono stati 84.4% e 97.6%.

La differenza assoluta nel tasso di sopravvivenza libera da progressione a 3 anni ( ABVD meno AVD ) è stata di 1.6 punti percentuali.

Gli eventi avversi respiratori sono risultati più gravi nel gruppo ABVD rispetto al gruppo AVD.

BEACOPP è stato somministrato ai 172 pazienti con risultati positivi alla scansione ad interim, e il 74.4% ha avuto risultati negativi a una terza scansione PET-CT; il tasso di sopravvivenza libera da progressione a 3 anni è stato del 67.5% e il tasso di sopravvivenza globale dell’87.8%.

In totale 62 pazienti sono morti durante lo studio ( 24 per linfoma di Hodgkin ), per un tasso di sopravvivenza libera da progressione a 3 anni dell’82.6% e un tasso di sopravvivenza globale del 95.8%.

In conclusione, anche se i risultati cadono appena al di sotto del margine di non-inferiorità specificato, l'omissione di Bleomicina dal regime ABVD dopo i risultati negativi alla PET ad interim ha comportato una minore incidenza di effetti tossici polmonari rispetto ad ABVD continuativo, ma non una efficacia significativamente più bassa. ( Xagena2016 )

Johnson P et al, N Engl J Med 2016; 374: 2419-2429

Onco2016 Emo2016 Farma2016


Indietro