2017 ASH Meeting on Hematologic
isth 2017
Madrid 22nd congress
Reumatologia

La variazione TP53 della linea germinale è la base genetica della sindrome di Li-Fraumeni, una condizione di predisposizione al cancro altamente penetrante. Rapporti recenti sulle  ...


I risultati aggiornati dello studio clinico di fase 2, ELIANA, hanno mostrato che un singolo trattamento a base di Tisagenlecleucel ( Kymriah ), una nuova terapia immunocellulare con recettore antigen ...


Il trapianto di cellule staminali ematopoietiche allogeniche ( HSCT ) nella talassemia rimane una sfida. È stato riportato uno studio caso-controllo effettuato in un singolo Centro su un'ampia coorte ...


Il mieloma multiplo è costantemente preceduto dalla gammopatia monoclonale di significato indeterminato ( MGUS ), che di solito viene trattata solo da una forma di terapia per il mieloma multiplo se c ...


La carenza di vitamina D pre-trapianto è risultata associata a un più alto rischio di recidiva nei pazienti sottoposti ad allotrapianto di cellule staminali ematopoietiche per tumori mieloidi. Il d ...


Le mutazioni DNMT3A sono osservate nel 5% circa dei pazienti con leucemia mielomonocitica cronica ( CMML ) e finora hanno avuto un impatto prognostico indeterminato sulla sopravvivenza. ...


I pazienti con linfoma double-hit ( DHL ) raramente raggiungono una sopravvivenza a lungo termine dopo la recidiva della malattia.  Alcuni pazienti con linfoma DH sono sottoposti a trapianto aut ...


La maggior parte dei pazienti anemici con sindromi mielodisplastiche ( MDS ) senza delezione 5q a basso rischio è trattata con agenti stimolanti l'eritropoiesi ( ESA ), con un tasso di risposta del 50 ...


È stato determinato il ruolo della valutazione alla fine-della-induzione ( EOI ) della malattia minima residua ( MRD ) per l'identificazione e la stratificazione del fallimento della induzione nei paz ...


Uno studio ha valutato l'impatto prognostico di malattia minima residua ( MRD ) post-induzione NPM1-mutata ( NPM1m ) in giovani pazienti adulti ( età da 18 a 60 anni ) affetti da leucemia mieloide acu ...


Nei pazienti con linfoma a cellule T periferiche in prima remissione completa dopo la chemioterapia di induzione CHOP-like, il trapianto autologo di cellule staminali non migliora la sopravvivenza lib ...


Le comorbidità svolgono un ruolo fondamentale nell’esito dei pazienti affetti da mieloma relativamente alla mortalità precoce. Il mieloma multiplo è una malattia eterogenea con sopravvivenza variab ...


Uno studio ha identificato i fattori di rischio per la mortalità nei pazienti affetti da tumori ematologici con infezioni del sangue causate da Klebsiella pneumoniae. Lo studio prospettico di coort ...


È stato studiato l’esito della trasformazione istologica in un'ampia coorte di pazienti con linfoma follicolare che in precedenza aveva risposto alla immunochemioterapia. Dopo un follow-up mediano ...


Precedenti case report e studi osservazionali indicano che i prodotti delle immunoglobuline per via endovenosa ( IVIg ) possono causare eventi tromboembolici, che hanno portato l’Agenzia regolatoria d ...