Passamonti Neoplasie ematologiche
Bringhen - Mieloma
Arcaini Ematologia
Ematologia Amgen

Alti livelli di plasmacellule tumorali circolanti come segno distintivo della malattia aggressiva nei pazienti idonei al trapianto con mieloma multiplo di nuova diagnosi


Alti livelli di plasmacellule tumorali circolanti ( CTC-high ) nei pazienti con mieloma multiplo sono un marcatore di malattia aggressiva.
È stato confermato l'impatto prognostico, ed è stato identificato un possibile valore di cutoff di CTC-high per la previsione della sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) e della sopravvivenza globale ( OS ), nel contesto delle caratteristiche di rischio concomitanti e del raggiungimento della malattia residua minima ( MRD ).

Le plasmacellule tumorali circolanti sono state analizzate alla diagnosi con citometria a flusso ( sensibilità 4 x 10-5 ) nei pazienti arruolati nello studio clinico multicentrico randomizzato FORTE.
La malattia MRD è stata valutata mediante citometria a flusso multiparametrica di seconda generazione ( sensibilità 10-5 ).

Sono stati testati diversi valori di cutoff in serie di analisi di regressione dei rischi proporzionali di Cox multivariati ( MV ) sull'esito della sopravvivenza senza progressione ed è stato selezionato il valore che massimizzava la statistica C di Harrell.
È stato analizzato l'impatto delle plasmacellule tumorali circolanti sulla sopravvivenza PFS e sulla sopravvivenza OS in un'analisi MV che ha compreso le caratteristiche di base e la negatività a malattia MRD.

L'analisi delle plasmacellule tumorali circolanti è stata eseguita in 401 pazienti; il follow-up mediano è stato di 50 mesi.
C'è stata una modesta correlazione tra la percentuale di plasmacellule tumorali circolanti e plasmacellule del midollo osseo ( r=0.38 ).
È stato identificato un cutoff CTC ottimale dello 0.07% ( circa 5 cellule/microl, indice C 0.64 ).

Nell'analisi MV, i pazienti con CTC-high rispetto a quelli con CTC-low hanno presentato una significativamente più breve sopravvivenza libera da progressione ( hazard ratio, HR=2.61; P minore di 0.001; PFS a 4 anni 38% vs 69% ) e sopravvivenza globale ( HR=2.61; P minore di 0.001; OS a 4 anni 68% vs 92% ).
I livelli di plasmacellule tumorali circolanti, ma non i livelli di plasmacellule del midollo osseo, hanno influenzato l’esito.
L'unico fattore che ha ridotto l'impatto negativo di CTC-high è stato il raggiungimento della negatività a malattia MRD ( P per interazione=0.039 ).

Nel mieloma multiplo, l'aumento dei livelli di plasmacellule tumorali circolanti al di sopra di un cutoff ottimale rappresenta un fattore di rischio elevato facile da valutare, robusto e indipendente.
Il raggiungimento della negatività a malattia MRD è il fattore più importante che modula il loro impatto prognostico negativo. ( Xagena2022 )

Bertamini L et al, J Clin Oncol 2022; 40: 3120-3131

Emo2022 Onco2022 Diagno2022



Indietro