ELN 2018
Ematobase.it
Xagena Mappa
Medical Meeting

Brentuximab vedotin in pazienti con linfoma anaplastico a grandi cellule recidivato o sistemico


Il linfoma sistemico anaplastico a grandi cellule è un sottotipo aggressivo del linfoma a cellule T caratterizzato da espressione uniforme di CD30.

L’anticorpo farmaco-coniugato Brentuximab vedotin ( Adcetris ) rilascia il potente agente antimicrotubuli monometil Auristatina E alle cellule maligne positive per CD30.

Uno studio multicentrico di fase II è stato condotto per valutare l’efficacia e la sicurezza di Brentuximab vedotin in pazienti con linfoma sistemico anaplastico a grandi cellule recidivato o refrattario.

Pazienti con linfoma sistemico anaplastico a grandi cellule e malattia ricorrente dopo almeno una precedente terapia hanno ricevuto Brentuximab vedotin 1.8 mg/kg per via intravenosa ogni 3 settimane in 30 minuti come infusione ambulatoriale.

L’endpoint primario dello studio era il tasso di risposta oggettiva generale come valutato da revisori indipendenti.

Dei 58 pazienti trattati nello studio, 50 ( 86% ) hanno raggiunto una risposta oggettiva, 33 ( 57% ) una remissione completa e 17 ( 29% ) una remissione parziale.

Le durate mediane di risposta generale e remissione completa sono state, rispettivamente, di 12.6 e 13.2 mesi.

Eventi avversi di grado 3 o 4 presenti nel 10% dei pazienti o più sono stati: neutropenia ( 21% ), trombocitopenia ( 14% ) e neuropatia sensoriale periferica ( 12% ).

In conclusione, Brentuximab vedotin ha indotto risposte oggettive nella maggior parte dei pazienti e risposte complete in più della metà dei pazienti con linfoma sistemico anaplastico a grandi cellule ricorrente.
La terapia mirata con questo anticorpo farmaco-coniugato diretto contro CD30 può rappresentare un trattamento per il linfoma anaplastico a grandi cellule recidivato o refrattario. ( Xagena2012 )

Pro B et al, J Clin Oncol 2012; 30: 2190-2196


Emo2012 Onco2012 Farma2012


Indietro