Roche Ematologia
Janssen Oncology
ELN 2018
Ematobase.it

Lo stato di infezione da HIV non sembra influire sugli esiti nel linfoma di Hodgkin classico in fase avanzata


Lo stato di HIV ( virus dell'immunodeficienza umana ) non ha influenzato gli esiti dopo la chemioterapia di prima linea per i pazienti con linfoma di Hodgkin classico avanzato.
Sebbene il tempo di follow-up tra i pazienti con infezione da virus HIV sia stato più breve, la prognosi in termini di sopravvivenza globale ( OS ) è risultata simile. Non è stata osservata alcuna differenza nella probabilità di ottenere la remissione completa tra i gruppi.

Il linfoma di Hodgkin classico rappresenta circa il 95% dei linfomi di Hodgkin.
L'incidenza del linfoma di Hodgkin classico è 5-20 volte più alta tra gli individui con infezione da HIV; l'impiego di una terapia antiretrovirale combinata e un'alta conta di CD4 sembrano contribuire a questo rischio elevato.
L'età media del linfoma di Hodgkin classico associata ad infezione da HIV varia da 40 a 49 anni e tende a manifestarsi in una fase successiva e con malattia extranodale.
Il trattamento raccomandato per il linfoma di Hodgkin classico associato ad HIV è la chemioterapia ABVD di prima linea, che consiste in Doxorubicina, Bleomicina, Vinblastina e Dacarbazina, associata alla terapia antiretrovirale combinata ( cART ).
Tuttavia, gli esiti dopo chemioterapia ABVD di prima linea per gli individui con infezione da HIV non sono stati ben definiti.

E' stato condotto uno studio osservazionale caso-controllo per confrontare gli esiti in base allo stato di HIV tra 79 uomini con linfoma di Hodgkin classico in stadio avanzato.
Tutti gli uomini hanno ricevuto la chemioterapia ABVD di prima linea presso un Centro di riferimento nazionale a Città del Messico nel periodo 2004-2018.

La coorte era composta da 21 uomini con infezione da HIV ( età media, 42.9 anni anni ) e 58 uomini senza HIV ( età media, 45.1 anni anni ).
Tra gli uomini con infezione da HIV, il tempo mediano dalla diagnosi di HIV alla diagnosi di linfoma di Hodgkin classico era di 40 mesi, e il 90.5% di questi pazienti stava ricevendo una terapia antiretrovirale combinata al momento della diagnosi di linfoma.

Il sottotipo istologico più comune era la cellularità mista, con una prevalenza di circa il 38% nei gruppi HIV e no-HIV.
Gli uomini con infezione da HIV avevano una conta leucocitaria significativamente inferiore ( 4.6 x 10(3) cellule/ml contro 6.7 x 10(3) cellule/ml; P = 0.02 ).

Sono state esaminate le biopsie di 18 uomini con HIV per il virus Epstein-Barr ( EBV ) e tutte sono risultate positive.

La risposta completa, la sopravvivenza globale ( OS ) e la sopravvivenza libera da recidiva ( RFS ) erano le principali misure di esito.

Il follow-up mediano è stato di 10 mesi per quelli con infezione da HIV, e di 45 mesi per quelli senza ( P = 0.01 ).

Sono state riportate differenze statisticamente significative nei tassi di risposta completa ( 61.1% versus 66.1% ), risposta parziale ( 5.6% vs 5.4% ) o ricaduta ( 12.5% vs 30.3% ) tra uomini con infezione da HIV e quelli senza.

Gli uomini senza infezione da HIV hanno raggiunto una sopravvivenza libera da recidiva significativamente più lunga ( 51 mesi vs 24 mesi; P = 0.03 ).

All'ultimo follow-up, 6 uomini ( 28.6% ) con infezione da HIV e 16 uomini ( 27.6% ) senza HIV sono deceduti.

La sopravvivenza globale mediana non è stata raggiunta in nessuno dei due gruppi.

In conclusione, la sopravvivenza libera da recidiva è risultata statisticamente diversa tra i due gruppi ed era più breve nel linfoma di Hodgkin classico associato al virus HIV, ma poiché la sopravvivenza globale in entrambi i gruppi è rimasta simile, è possibile che la chemioterapia di salvataggio sia efficace per i pazienti con recidiva.
L'età di 45 anni o più ( P = 0.02 ) e il linfoma di Hodgkin classico in stadio IV ( P = 0.03 ) erano fattori prognostici avversi e il punteggio IPS ( International Prognostic Score ) maggiore di 3 era in grado di predire in modo significativo la mortalità ( P = 0.01 ). ( Xagena2020 )

Fonte: Society of Hematologic Oncology ( SOHO ) Virtual Meeting, 2020

Emo2020 Onco2020 Inf2020 Farma2020


Indietro