2017 ASH Meeting on Hematologic
isth 2017
Madrid 22nd congress

Circa un terzo dei pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B presenta coinvolgimento extranodale. Uno studio ha cercato di identificare i siti extranodali primari di malattia associati con la ...


Il prurito acquagenico è un sintomo tipico della policitemia vera, ma molto poco si sa circa la sua esatta frequenza, le caratteristiche, l’influenza sulla qualità di vita e il trattamento adeguato. ...


Le attuali lineeguida raccomandano la risonanza magnetica mammaria in aggiunta alla mammografia per lo screening del carcinoma mammario in donne sopravvissute a tumore, e trattate con irradiazione tor ...


La policitemia vera e la trombocitemia essenziale sono neoplasie mieloproliferative, caratterizzate principalmente da eritrocitosi e trombocitosi, rispettivamente.Altre caratteristiche della malattia ...


La leucemia acuta recidivante dopo trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche ( HSCT ) ha esito infausto. Pazienti consecutivi ( leucemia mieloide acuta: n=71; leucemia linfoblastica acu ...


Il tumore dello stomaco correlato al trattamento rappresenta una importante causa di morbilità e mortalità nel crescente numero di sopravvissuti al linfoma di Hodgkin, ma i rischi associati agli speci ...


La chemioterapia diretta al sistema nervoso centrale ( SNC ) e la radioterapia al cranio per leucemia linfoblastica acuta o linfoma hanno varie proprietà neurotossiche.È stato condotto uno studio per ...


La sopravvivenza generale a 5 anni per bambini con leucemia linfoblastica acuta da precursori delle cellule B supera il 90% con terapia adattata in base al rischio.Età, conta iniziale dei globuli bian ...


Sono stati valutati gli esiti di 482 bambini affetti da leucemia mieloide acuta ( AML ), arruolati nello studio Associazione Italiana di Ematologia e Oncologia Pediatrica AML 2002/01. Il trattamento è ...


I sopravvissuti a leucemia linfoblastica acuta ( ALL ) nell’infanzia trattati con radioterapia al cranio ( CRT ) sono a rischio di deterioramento cognitivo, sebbene non si sappia se il danno progredis ...


Ricercatori della Divisione di Ematologia e Trapianto di Midollo dell’ospedale S.Martino di Genova, coordinato da Andrea Bacigalupo, hanno valutato l’espressione di WT1 ( espresso come copie di messag ...


Non sono noti i biomarcatori plasmatici associati alla risposta della malattia del trapianto contro l’ospite ( GVHD ) acuta alla terapia dopo trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche.S ...


Il mieloma multiplo rappresenta circa il 10% delle neoplasie ematologiche. La diagnosi richiede il 10% o più di plasmacellule clonali all’esame del midollo osseo o un plasmocitoma certificato alla bio ...


Il trapianto allogenico di cellule staminali ( allo-SCT ) è l'unico trattamento potenzialmente curativo per la sindrome mielodisplastica. Recentemente, gli agenti ipometilanti hanno dimostrato di migl ...


Le prestazioni fisiche diminuiscono nei pazienti con talassemia major, ma l'impatto relativo dell’anemia e del sovraccarico di ferro sulla capacità di esercizio è sconosciuto.È stata valutata la funzi ...